10 creature giganti catturate dalla telecamera

Indice degli argomenti trattati

Oggi con questo articolo vogliamo presentarvi le 10 creature giganti del pianeta.

La terra, un tempo, era un pianeta di giganti dove crescevano i leggendari animali preistorici. 

Creature dalle enormi proporzioni, proprio come possiamo vedere nei documentari scientifici, ma che ormai sono estinte da molto tempo.

Tuttavia, ancora oggi, esistono giganti che vagano per il pianeta, la maggior parte dei quali sono comunemente conosciuti ma altri sono piuttosto bizzarri e meno noti.

Continua a leggere l’articolo per scoprire insieme a noi le 10 creature giganti catturate dalla telecamera.

Iniziamo con la classifica dal decimo posto per poi arrivare al primo.

Blob di Acapulco

Al numero 10 troviamo lo strano blob di Acapulco.

Molte persone sono convinte che i mostri giganti non siano stati tutti identificati e che molti di essi regnino ancora sotto i vari specchi d’acqua.

In tutto il mondo, infatti, sembra che sia avanzata una tecnologia di esplorazione marina per rinvigorire la ricerca di queste leggendarie creature, che di tanto in tanto finiscono sulle spiagge, in qualsiasi parte del globo.

Proprio come l’enorme blob lungo, quasi 4 metri, rinvenuto nel Marzo 2016 su una delle spiagge di Acapulco in Messico.

Alcuni scienziati sostengono che la creatura sia una balena in decomposizione, altri invece che sia un calamaro gigante, e naturalmente le persone su internet pensano che sia un terrificante mostro degli abissi.

Qualunque cosa sia la creatura sembra essere morta poco prima che i bagnanti la scoprissero e sebbene non fosse completamente decomposta possiamo dire che era sulla buona strada.

Anaconda gigante

Al numero 9 della classifica delle 10 creature giganti troviamo l’anaconda gigante.

Se c’è una cosa che non vorresti mai vedere mentre lavori in un cantiere edile, è sicuramente un anaconda gigante.

Ed è esattamente quello che hanno incontrato questi operai edili, durante i lavori di costruzione nella grotta di Altamira nel nord del Brasile.

Infatti hanno scoperto il serpente gigante, subito dopo un’esplosione controllata. Il rettile era lungo oltre 10 metri per un peso di circa 200 chili.

Sicuramente l’anaconda più grande mai vista prima, viva o morta.

Dopo aver fatto la spaventosa scoperta, i lavoratori hanno incatenato l’animale a una gru per sollevarlo e osservare così, il suo enorme ventre macchiato di giallo.

Una mossa che non è piaciuta al popolo della rete, scatenando un putiferio su internet.

Difatti gli operai sono stai accusati di aver ucciso il serpente, invece di lasciarlo nel suo habitat naturale.

Altri sostengono che non era possibile farlo in quanto l’animale era già morto a causa dei detriti caduti, come si evince dalla testa appiattita.

Dinosauro di Jacksonville

10-creature-giganti-Dinosauro-di-Jacksonville

All’ottavo posto troviamo il dinosauro di Jacksonville.

Negli ultimi anni non sono stati segnalati molti avvistamenti di dinosauri, questo è comprensibile perché i rettili giganti sono estinti da milioni di anni.

Tuttavia, esiste un numero elevato di persone che credono nella possibilità che alcune di queste creature, in qualche modo, siano riuscite a sopravvivere fino a oggi.

Conducendo la loro esistenza in segreto, nascosti tra la folta vegetazione di Jungle sperdute e inesplorate, o sui fondali torbidi e profondi di qualche lago.

Di certo nessuno si aspetterebbe di vederne uno al centro di Jacksonville in Florida.

All’improvviso l’uomo gira la telecamera per guardare oltre la recinzione di un cantiere, ma con grande spavento, anche di chi stava facendo le riprese, l’obiettivo registra quello che sembra essere proprio un enorme rettile al centro del cantiere.

A causa dell’agitazione sopraggiunta, il filmato è molto breve e tremolante, e non permette di capire se la creatura si muovesse in modo autonomo.

Va detto che questo video è stato caricato nello stesso periodo in cui a Jacksonville si stava costruendo un’attrazione a tema dinosauri, nello zoo della città.

 Molto probabilmente è stato inscenato questo filmato per promuovere la cosa.

Le 10 creature giganti: il Casuario

Al numero 7 troviamo il casuario.

Quando l’argomento di una conversazione sono i grandi uccelli come gli struzzi, mi viene in mente l’enorme uccello giallo di Sesame Street.

Purtroppo mi rendo conto che non godono di molta stima, il che è abbastanza ingiusto visto che questi uccelli sono creature piuttosto affascinanti.

Il Casuario è un grande uccello, e proprio come gli struzzi non è in grado di volare.

Gli scienziati affermano che questa specie è diretta discendente dei temuti Velociraptor, famosi per la loro ferocia.

Infatti, il Casuario è tutto tranne che mite.

Uno di questi uccelli giganti, attacca il guardiano dello zoo, che sta cercando disperatamente di difendersi con un rastrello.

Non so cosa sia più terrificante, le robuste gambe che terminano con artigli affilati o il rumore incalzante che produce lanciandosi in avanti verso la sua vittima.

Nonostante la loro feroce reputazione, alcune persone li tengono in casa come animali domestici.

Ovviamente, questo produce un discreto numero di segnalazioni per attacchi subiti dai proprietari, attacchi che talvolta possono essere anche fatali.

Come quello accaduto in Florida, dove un uomo per sfuggire all’aggressione del suo Casuario, è inciampato rimanendo all’interno del recinto dell’animale.

 Il malcapitato è riuscito a chiamare i soccorsi, prima che l’uccello lo colpisse in modo letale.

Meduse giganti del deserto

Nella posizione numero 6 troviamo le Meduse giganti del deserto.

Le parole deserto e meduse solitamente non vengono usate insieme, in quanto non esistono meduse in grado di vivere nel deserto.

Anche se in effetti, secondo quanto riportato da questa news virale, le cose non starebbero proprio così.

Un canale YouTube, nel 2014, mostra un jet dell’aeronautica militare statunitense intenta a distruggere un gigantesco mostro alieno nel deserto.

No, non sto perdendo la testa.

La descrizione in realtà diceva che l’aviazione dell’esercito americano e le forze armate di terra sono state riprese in questo video.

Il filmato mostra un jet da combattimento intento ad attaccare qualcosa che potrei descrivere solo come una medusa gigante.

Immagini reali di soldati impegnati a combattere creature aliene giganti, forse è uno strano sequel di Starship Troopers, talmente mal riuscito che non ne ho visto nemmeno l’uscita nelle sale.

Il che non mi meraviglierebbe visto che gli ultimi due Starship Troopers erano terribili.

Le 10 creature giganti: Medusa Criniera di leone

10-creature-giganti-Medusa-Criniera-di-leone

In posizione numero 5, tra le 10 creature giganti, troviamo la Medusa Criniera di leone.

Questa è la specie di medusa più grande esistente al mondo.

Il suo diametro può raggiungere i 2 metri di larghezza, mentre i suoi lunghi tentacoli gelatinosi la fanno assomigliare proprio alla criniera di un leone, particolare da cui prende il nome.

Il numero dei tentacoli può variare da 70 a 150 in base alle dimensioni dell’animale. Inoltre tali tentacoli possono variare di dimensione.

In alcuni casi, possono essere talmente grandi, da far raggiungere alla medusa il peso di una tonnellata.

Ovviamente anche i tentacoli di questa medusa sono molto velenosi. Non abbastanza per risultare letali ma una loro puntura può causare un dolore atroce.

Forse per questo motivo non ci sono molti filmati di questi esemplari mentre fluttuano nell’acqua, l’ultimo risale al giugno del 2018.

La scena mostra una medusa ripresa dal molo di Maylene Begg in Irlanda, mentre l’animale si moveva in acque profonde non più di due metri.

Quell’anno ci furono un numero considerevole di avvistamenti in quelle acque, ma per fortuna furono poche le segnalazioni di persone che avevano avuto incontri “pungenti” con l’animale.

Polpo gigante del Pacifico

Al numero quattro troviamo il polpo gigante del Pacifico.

Spesso abbiamo sentito parlare di calamaro gigante o calamaro colossale come se fossero una sorta di celebrità degli abissi, che hanno ispirato miti e leggende, fatto scrivere libri e girare pellicole.

Tuttavia, all’ elenco degli invertebrati giganti che vivono sul nostro pianeta, deve essere aggiunto di diritto un altro protagonista: il polpo gigante del Pacifico.

Quest’ incredibile mollusco, diventa decisamente più grande e vive molto più a lungo di qualsiasi altra specie di polpo.

Il record di dimensioni è stato raggiunto da un esemplare dal diametro di oltre 9 metri e dal mastodontico peso di 272 chilogrammi.

Un vero mostro considerando che le caratteristiche medie per questa specie, si aggirano intorno ai 4 metri di diametro e un peso di circa 50 chili.

Sebbene, il calamaro gigante e il calamaro colossale, siano stati fonte d’ispirazione per le storie di mostri marini che attaccavano le navi antiche, i primi dipinti di questi avvenimenti ritraggono creature molto più simili al polpo gigante del Pacifico che non ai calamari.

Questi esemplari hanno enormi teste a bulbo e sono generalmente di colore bruno-rossastro, simile a quello degli altri membri della famiglia dei polpi; nonostante utilizzino speciali cellule di pigmento che gli consentono di cambiare colore.

Una caratteristica che gli consente di mimetizzarsi tra le alghe, i coralli, le rocce e più in generale con l’ambiente che lo circonda.

Le 10 creature giganti: il pesce remo gigante

Continuando a parlare di creature realmente esistenti, scambiate per mostri marini, non può certamente sfuggire, al numero 3, un esemplare appartenente alla famiglia dei Regalecidi o meglio conosciuto come pesce remo gigante.

Basta osservare un enorme appartenente a questa specie per giustificare del tutto le voci sulla loro presunta mostruosità.

Mediamente raggiungono la considerevole lunghezza di 33 metri, ed è facile capire come questa loro caratteristica abbia spinto gli antichi marinai a narrare storie di serpenti marini giganti o altre fantastiche creature.

Questi pesci vivono a una profondità di 200 metri, ma alcune varianti della specie abitano profondità fino a 10.000 metri, secondo il Florida Museum of Natural History.

Mentre i biologi, non sanno dare una spiegazione del perché questo gigante, spesso è stato ritrovato sulle rive di molte spiagge.

L’ipotesi più accreditata è che venga trascinato verso la terraferma durante le tempeste, probabilmente perché ferito o già morto.

In Giappone questa specie è tradizionalmente nota come Ryugu no Tsukai o come Ginga e si crede che sia il servo o messaggero di un re drago, sovrano del mare.

Altre credenze popolari riportano che, quando un pesce ramo gigante appare dalle profondità, è un avvertimento che sta arrivando un terremoto o uno tsunami.

Il Kaiju

Ora è il momento della posizione numero 2 con il Kaiju.

Oggi parleremo anche di una mostruosa creatura gigante, che sembrerebbe più a suo agio in un film di Godzilla che non nella vita reale.

Proprio per questo ci poniamo l’interrogativo se sia reale o meno?

Scopriamo così al numero due il Kaiju ma prima di procedere mi piacerebbe ottenere maggiori informazioni al riguardo di questa creatura.

Non sono riuscito a trovare nessun riferimento online di questa foto.

Potrebbe essere stata pubblicata diverso tempo fa sulla rete, e fatta rimuovere di nascosto da qualche agenzia governativa che monitora la vita aliena, attualmente presente sulla terra.

Chi può dire che qualche agente segreto, con il nome che inizia con una delle lettere strane dell’alfabeto, non stia seguendo il caso e insabbiando le prove?

In ogni caso la creatura assomiglia proprio a un Kaiju, un mostro gigante della cultura giapponese.

Generalmente è stato visto combattere contro robot o Godzilla nella finzione cinematografica o contro King Kong nelle pellicole americane.

In entrambi i casi questa foto ci è stata inviata da un nostro iscritto, anche, se sono abbastanza sicuro che non si tratti di un vero animale.

In realtà ho trovato qualcosa di molto simile su un canale YouTube chiamato Hollywood Scotty, il suo autore a quanto pare è molto bravo nella creazione di effetti speciali video.

In particolar modo è specializzato nella realizzazione di brevi filmati che hanno come protagonisti mostri giganti e treppiedi alieni, che appaiono in vari paesaggi o contesti.

La somiglianza tra la foto di oggi e uno dei suoi video è particolarmente inquietante.

Penso che sia stato lui per primo a caricare quest’immagine ma per scoprirlo posso fare una cosa: assicurarmi una volta e per tutte di mettermi in contatto con lui per svelare se la mia ipotesi è fondata.

Sempre che non sia troppo impegnato a giocare a Pokemon!

La manta gigante oceanica

Al numero uno della nostra classifica troviamo la manta gigante oceanica.

Uno dei pesci più grandi al mondo, che raggiunge larghezze fino a 8 metri.

La manta gigante oceanica è la più grande manta tra le varie razze di mante esistenti, anch’èsse di notevoli dimensioni.

Proprio come molti mammiferi marini o altri pesci di una certa stazza, la manta gigante si nutre aprendo la bocca per filtrare il plancton e altri piccoli alimenti presenti nell’acqua.

Per facilitare quest’operazione la natura l’ha dotata di lembi cefalici che la aiutano a dirigere più acqua e cibo verso la bocca.

Questi esemplari si trovano in tutto il mondo, nelle zone tropicali, subtropicali e temperate oppure nelle acque oceaniche, e persino vicine alle coste.

Periodicamente migrano tra le acque calde e fredde; in realtà questo è anche il momento migliore per riprenderle, come è accaduto ai subacquei al largo delle coste del Messico.

E se ti sei mai chiesto quale sensazione si prova a nuotare accanto a una sorta di aeroplano fluttuante nell’acqua?

Beh, non ti resta altro da fare che guardare il video che trovi qui in fondo all’articolo.

Se vuoi leggere articoli simili non devi fare altro che visitare il nostro blog.

Come sempre grazie per aver letto.

A presto!

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi l'articolo

Facebook
LinkedIn
Twitter
Email
WhatsApp

Altri Articoli