13 record mondiali che non vedrete mai più

Indice degli argomenti trattati

Volete scoprire i record più incredibili? Allora siete i benvenuti in questo nuovo articolo: “13 record mondiali che non vedrete mai più”.

Ci sono molti modi diversi, di stabilire un record e lasciare il segno nel famoso libro dei guinnes world records, ma tra questi ce ne sono alcuni che davvero superano i confini di ciò che è umanamente possibile.

Questi, sono i record più scioccanti e mozzafiato che probabilmente non verranno mai battuti!

Andiamoli a vedere!

Tutti sanno che essere alti nel basket è un vantaggio, ma ci sono situazioni in cui la parola alto prende tutto un altro significato.

Canestro da record

Nel 2018, gli Youtuber Australiani, How Ridiculous son andati in Lesotho, in Africa, per tentare di effettuare un canestro da record, esattamente dall’altezza di ben 200 metri!

All’inizio, sembrava che la vista mozzafiato li avesse un pò distratti, perché hanno passato 4 giorni interi a fare tentativi senza riuscire a fare il tanto agognato canestro.

Finalmente, il 4 giorno, la fortuna ha deciso di mettersi dalla loro parte e sono riusciti a fare canestro da quell’altezza stabilendo così un nuovo record mondiale.

Sembra che ci sia sempre un modo per portare qualcosa di estremo ad un livello successivo.

Kerim Ahmetspahic

L’adolescente bosniaco, Kerim Ahmetspahic, ha dimostrato in grande stile, di poter battere il record, del maggior numero di blocchi di cemento rotti con la testa.

Kerim, è riuscito a distruggere 111 blocchi di cemento con la sua testa, in 35 secondi rimanendo inspiegabilmente illeso.

Se ci pensate bene, sono 111 blocchi in più di quanti ne avremmo rotti noi, quindi forse è meglio non farlo arrabbiare.

13 record mondiali che non vedrete mai più: Uli Emanuele

Come se il base jumping non fosse già abbastanza pericoloso, Uli Emanuele, ha deciso di alzare il livello utilizzando la sua tuta alare, in una montagna della Svizzera, scelta non a caso.

Questa montagna, presentava una piccola fessura tra le rocce e lui, era determinato a saltare da una cima per poi passare attraverso la fessura.

Questa, in effetti, è l’insenatura più piccola attraverso la quale un base jumper è mai volato attraverso.

É un’acrobazia altamente pericolosa, anche perché, la fessura è larga solo 2 metri e mezzo!

Illayaram Sekar

Il record di Uli Emanuele, oltre ad essere mozzafiato è davvero da pazzi!

Probabilmente, almeno una volta nella vita, avete cercato di risolvere un cubo di Rubik rimanendo ore ed ore a tentare per poi gettare la spugna.

Illayaram Sekar, dall’India, ha deciso di mettersi un pò alla prova per vedere quanti ne riusciva a risolvere.

Semplice? Beh non proprio…

Infatti, il ragazzo ha preso fiato, e si è immerso in acqua cercando di battere il guinnes world record, per il maggior numero di cubi di rubik risolti sott’acqua.

Illayaram, è riuscito a trattenere il respiro per 2 minuti e 17 secondi, riuscendo a battere il precedente record di 5 cubi risolti sott’acqua, risolvendone ben 6.

Trattenere il respiro, e risolvere uno dei giochi più difficili al mondo, già sarebbe difficile fare solo una delle due cose!

David Wise

13 record mondiali salto rampa neve

Chiunque abbia già messo piede in una pista da sci, sa già che questo è uno sport pericoloso anche ai livelli più bassi.

Ciò che rende questo record mondiale più impressionante, è l’altezza di 18 metri della rampa, che è stata costruita in Italia nel 2016 da Suzuki, dando la possibilità a molti professionisti di cimentarsi con questa enorme costruzione.

Il record, consiste nel salto più alto da una rampa sulla neve.

Nessuno ha mai fatto un salto più lungo di David Wise, che ha assolutamente distrutto il record mondiale volando a 14 metri e mezzo sopra la rampa, ben 4 metri in più del record precedente!

Di certo dopo un risultato del genere David, può dormire sogni tranquilli.

13 record mondiali che non vedrete mai più: Alexey Molchanov

L’apnea sembra uno sport così pacifico e rilassante ma, tutto ciò inganna tutti quelli che lo guardano dall’esterno.

In realtà, è uno sport incredibilmente difficile, che mette il corpo in enorme difficoltà, soprattutto per la forte pressione sottomarina.

Alexey Molchanov, conosce fin troppo bene le difficoltà mentali e fisiche coinvolte nell’apnea, anche perché detiene il record della discesa in monopinna sotto il livello dell’acqua più lunga del mondo, arrivando ad una profondità sbalorditiva di 180 metri, 5 metri in più del precedente record.

Alexey, ha dedicato questo suo record a sua madre, morta in un incidente durante un’immersione alcuni anni fa, quindi l’apnea è una questione, tristemente, di famiglia.

Tiluck Keisam

Sareste capaci di praticare il limbo sotto un’asticella di 28 centimetri mentre pattinate?

Se la risposta è si, beh, allora siamo super impressionati!

Se invece, come pensiamo, la risposta è no, allora sarebbe meglio guardare Tiluck Keisam, che ha stabilito il record del mondo per la distanza più lunga superata facendo il limbo con i pattini a rotelle!

La cosa sorprendente, è che ha stabilito questo record, all’età di 8 anni!

Ha percorso una distanza di 145 metri facendo la spaccata sui suoi pattini sotto le asticelle del limbo poste a 28 centimetri d’altezza.

A guardarlo, tutto ciò non sembra nemmeno così difficile!

Kevin Taylor

Guardare un atleta di arti marziali distruggere mattoni di cemento come se nulla fosse, è sempre qualcosa di emozionante, ma solo perché sapete già di cosa stiamo parlando, non significa che Kevin Taylor, non vi lascerà a bocca aperta.

Detiene due record mondiali per il maggior numero di mattoni rotti nel minor tempo possibile.

Detiene questo record, che ha migliorato, dal 2006.

Ora probabilmente, farete fatica a credere a questi numeri!

Il suo record attuale è di 584 mattoni distrutti in soli 57,5 secondi!

Con un’abilità del genere, non vi sorprenderà il fatto che abbia creato un’associazione dove insegna alle persone come rompere i mattoni a mani nude, anche se probabilmente nessuno dei suoi alunni riuscirà a battere uno dei suoi record.

Max Stockl

Se c’è qualcosa che fa schizzare alle stelle la frequenza cardiaca, sono i record di velocità.

Se combiniamo ciò, ad una montagna di ghiaia in pendenza, avremo il record mondiale di Max Stockl.

Max, era già il detentore del record mondiale di velocità in sella ad una bicicletta ma era intenzionato a batterlo.

Ed infatti ci è riuscito!

Ha trovato una montagna di ghiaia nel deserto di Atacama, in Cile, con una pendenza di 45 gradi ed in sella alla sua bicicletta, indossando il suo casco speciale, ha distrutto il suo record di velocità arrivando addirittura a toccare i 168 km orari, una velocità raggiunta in soli 11 secondi!

Voi andate così in bicicletta?

John Farnworth

13 record mondiali palleggi deserto

Se fino ad ora, non avete saziato la vostra voglia di guardare le persone esibirsi con abilità impressionanti in contesti difficili, vi presentiamo John Farnworth.

John, detiene un numero sorprendente di record mondiali che coinvolgono le sue abilità con il pallone, ma il suo nuovo record è impressionante.

Con il suo fidato pallone, ha tentato di attraversare l’intero deserto del Sahara, uno dei posti più avversi della terra, palleggiando.

La prova si è svolta per un periodo di 7 giorni ed è stata più difficile del previsto, perché non solo ha dovuto subire il caldo torrido, ma anche i forti venti del deserto, che non solo la cosa migliore quando cerchi di palleggiare.

Ma ciò non lo ha fermato, ed è riuscito a registrare un record quasi imbattibile, percorrendo 4 mila chilometri!

Si, più ci pensate e più diventa impressionante.

13 record mondiali che non vedrete mai più: Levi Lavallee

Questo record è davvero folle.

Un lancio in tandem di una moto e di una motoslitta, tra una distanza di oltre 90 metri con sotto solamente acqua.

Questo record, è stato siglato a San Diego nel 2011, ed attualmente solo uno dei 2 è rimasto imbattuto, ma lo spettacolo che i due atleti hanno dato quella sera è stato davvero impagabile.

Ma quindi, quali dei due atleti detiene ancora il record?

Robbie Madison con la sua moto o Levi Lavallee in sella alla sua motoslitta?

Beh il record imbattuto, è quello di Lavallee, con un salto di 125 metri e con una distanza del genere non c’è da meravigliarsi che ancora nessuno sia riuscito a batterlo!

13 record mondiali che non vedrete mai più: Josef Keberl

Ci sono alcune cose, che il corpo umano non è progettato per fare, come ad esempio noi non possiamo volare, non possiamo respirare sott’acqua e non possiamo sopravvivere a temperature estreme.

Josef Keberl, non si preoccupa di quest’ultima cosa.

Quest’uomo austriaco, è abbastanza abituato a resistere a temperature rigide ed infatti è il detentore del record di permanenza più lunga all’interno di una vasca colma di ghiaccio.

Il suo record è di 2 ore, 30 minuti e 57 secondi ed è letteralmente la distruzione del precedente record che ammontava a 30 minuti.

Per questo record, è stata progettata un’apposita struttura e Josef, è stato sommerso da 2 kg di ghiaccio.

Come quest’uomo affronta il dolore? Semplicemente con pensieri felici!

Ha anche affermato di voler battere ulteriormente il suo record molto presto.

Veso Ovcharov, Ondrej Prochazka e Petar Loncar

Questo, è uno dei guinnes world record più pittoreschi ed originali che siano mai stati fatti.

Capadocia, In Turchia, è molto famosa per le sue mongolfiere e questi 3 piloti, hanno deciso di sfruttarle nel modo giusto tentando di stabilire un incredibile record con il parapendio.

Veso Ovcharov, Ondrej Prochazka e Petar Loncar , si sono lanciati dalle mongolfiere con il loro parapendio per stabilire il record del maggior numero di giri della morte in sincrono, riuscendo a compiere ben 126 giri, il tutto senza scontraesi l’un l’altro.

A noi sembra un record quasi impossibile da battere!

Quali di questi record vi hanno lasciato più a bocca aperta?

Fatecelo sapere nei commenti!

Non dimenticate di visitare il nostro blog per non perdervi nessuno dei nostri contenuti!

A presto!

PS: Segui il nostro canale YOUTUBE!

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 2 Media: 3]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi l'articolo

Facebook
LinkedIn
Twitter
Email
WhatsApp

Altri Articoli