Creature misteriose: La top 10 di Top Video Italia

creature misteriose

Indice degli argomenti trattati

Che siano in mare o nel cielo, la Terra è piena di creature misteriose e particolarissime che sembrano arrivare direttamente da un altro pianeta!

Oggi, in questo nuovo articolo di Top Video Italia, ti mostreremo la classifica delle dieci creature terrestri che non sembrano assolutamente vere.

Sei pronto?

Cominciamo!

Creature Misteriose: Il Bobbit Worm

Gli scienziati sostengono che sul nostro pianeta vivano più di un milione di specie diverse di vermi ed effettivamente ne esistono davvero di tutte le forme e dimensioni.

Il più spaventoso, però, è sicuramente il Bobbit Worm, un verme che sembra saltato fuori da un film di fantascienza.

bobbit worm

I Bobbit Worm possono crescere fino a superare i 3 metri di lunghezza, e vivono nei fondali marini di tutto il mondo, nascosti sotto la sabbia.

Il motivo per cui questi vermi vivono praticamente sepolti sotto la sabbia è perché questo è il modo migliore con cui possono attendere indisturbati il passaggio delle prede di cui si nutrono.

Al passaggio della preda, infatti, il Bobbit Worm scatta fuori dal suo nascondiglio con una tale violenza da riuscire addirittura a dividere in due un pesce intero.

Occasionalmente capita che i Bobbit Worm vengano catturati da pescatori che li scambiano per altri innocui animali marini.

Così, spesso finiscono per essere inseriti negli acquari di casa.

Purtroppo l’errore diventa chiaro solo quando ormai tutti i pesci dell’acquario sono stati divorati dal temibile verme.

Il pesce fantasma

Il pesce fantasma, noto anche come Pacific Barreleye, vive nelle acque più profonde dell’Oceano Atlantico, dell’Oceano Pacifico e dell’Oceano Indiano.

Per riuscire a sopravvivere in ambienti inospitali come quelli dei bui fondali oceanici, questa specie ha trovato il modo di adattarsi in una maniera piuttosto insolita.

Infatti, la caratteristica principale di questo pesce, è la sua testa completamente trasparente.

Appena scoperta questa specie, i ricercatori non erano molto sicuri di quanto questa caratteristica fosse utile all’effettiva sopravvivenza del pesce,.

Quando hanno iniziato a studiarne l’anatomia è diventato subito palese quanto la testa trasparente fosse effettivamente vitale per la sopravvivenza di questa specie.

creature misteriose

Nelle profondità in cui vive il pesce fantasma c’è davvero pochissima luce.

È proprio questa avversità che lo ha portato a sviluppare degli occhi che fossero il più efficienti possibili in quelle condizioni così astiose.

Gli occhi del pesce fantasma, infatti, sono estremamente efficienti nel captare la poca luce presente nell’acqua.

Anche se la mancanza di luce riduce tantissimo il campo visivo del pesce, per ovviare a questo problema il pesce è in grado di ruotarre gli occhi di ben 360 gradi.

Chiaramente, è qui che si presenta l’enorme utilità di avere una testa trasparente, perché permette ai pesci di poter vedere in ogni direzione, in ogni momento.

Questo rende la loro vista estremamente precisa e rende la caccia molto più veloce.

Sembra infatti addirittura che questi pesci siano in grado di rubare le prede dai tentacoli delle meduse.

Creature Misteriose: Il porcellino di mare

Il porcellino di mare è un tipo di creatura marina che vive nelle profondità dell’oceano, anche se sembra palesemente di provenienza aliena.

Questa particolare specie di creatura di mare si trova a quasi 5000 metri sotto il livello del mare, nell’Oceano Atlantico, nell’Oceano  Pacifico e nell’Oceano Indiano.

Quelle che sembrano zampe, sono in realtà dei tubicini collegati al loro sistema vascolare, che permette lo scorrimento dell’acqua all’interno del loro corpo consentendogli di mantenere una struttura rigida.

Inoltre, hanno delle antenne sulla testa che nonostante siano fondamentalmente delle zampe, vengono utilizzati per cercare nel fango in cui sono immersi alla ricerca di materiale organico.

È raro trovare un porcellino di mare da solo, infatti tendenzialmente questo animale vive in colonie formate da centinaia e centinaia di individui, e quando una grande fonte di cibo raggiunge il fondale marino, come ad esempio la grossa carcassa di qualche pesce, migliaia di porcellini marini vengono richiamati per partecipare al banchetto.

La stella marina piumata

I crinoidi sono animali strettamente imparentati con le stelle marine e i cetrioli di mare, e dalla prima comparsa sulla Terra, risalente a circa 200 milioni di anni fa, tantissime specie di crinoidi si sono succedute sulla Terra. Ad oggi, però, ne esistono circa 600 specie diverse.

La maggior parte dei crinoidi ad oggi possono essere trovati soprattutto nelle zone delle barriere coralline e a grandi profondità.

La loro particolarità è che, arrivati all’età adulta, possono assumere principalmente due forme diverse.

Infatti, alcuni crinoidi sono caratterizzati dalla presenza di una sorta di stelo che li tiene fermi sul fondale marino, e per questo vengono chiamati Gigli di mare, mentre altri galleggiano liberamente nell’acqua e, a causa della loro particolare conformazione, vengono chiamati Stelle marine piumate.

Infatti, il corpo di questo animale è circondato da braccia dalla struttura simile a quella di una piuma, grazie alle quali catturano il cibo e lo trasportano fino all’apertura della bocca.

Questi arti sono così cruciali alla loro sopravvivenza che se per qualche motivo vengono danneggiati, le Stelle marine piumate sono in grado di rigenerarli alla velocità di circa un millimetro al giorno.

Proprio a causa di questa capacità rigenerativa è praticamente impossibile sapere l’età esatta di ogni individuo, ed è quindi assolutamente possibile che queste creature misteriose siano alcune delle più antiche sulla Terra.

Creature Misteriose: Falena Creatonotos Gangis

Nel giugno del 2019 hanno cominciato a circolare sulla rete delle foto scattate da un uomo a Bali, in Indonesia, che con suo estremo orrore si è ritrovato questa creatura dall’aspetto assolutamente alieno in casa.

Questo strano animale sembra l’incrocio tra un grillo e una medusa, qualcosa che l’uomo non aveva mai visto prima!

Ad ogni modo, però, le foto condivise hanno fatto il giro del mondo, e in poco tempo questo animale è stato identificato come una particolare tipologia di falena, soprannominata dagli studiosi Creatonotos Gangis.

creature misteriose Falena Creatonotos Gangis

In realtà è piuttosto inusuale per questo tipo di falene arrivare a raggiungere queste dimensioni, ma può benissimo capitare che diventino molto grandi nel caso ci sia abbondanza di cibo a loro disposizione.

Le appendici pelose che sporgono dalla parte centrale del corpo possono essere dispiegate dall’addome nel momento in cui l’animale vuole rilasciare dei feromoni che segnalino la sua presenza.

Questi feromoni possono essere rilevati dalle altre falene a diversi chilometri di distanza e servono non solo ad attirare le falene femmine, ma anche ad avvertire gli altri maschi di mantenere le distanze dal loro territorio.

La Dosima Fascicularis

Quando si pensa a un cirripede probabilmente ci si immagina quegli esserini viscidi che si attaccano agli scafi delle navi o agli scogli, ma non tutti i cirripedi cercano dei posti fermi a cui attaccarsi.

Ad esempio, le Dosima fascicularis, che si possono trovare nell’Oceano Atlantico e nel Pacifico, sono molto diverse dalle altre specie di cirripedi.

Infatti, sono molto più piccole della media, e possono essere di colore giallo o viola.

Ma la differenza principale con gli altri cirripedi è che vivono la loro vita aggrappate a una sorta di galleggiante.

Sin da quando sono giovani, iniziano a costruire il proprio galleggiante personale secernendo una sostanza spugnosa che forma un materiale dalla consistenza simile al polistirolo.

Questa sorta di galleggiante li tiene sulla superficie dell’acqua e continua a ingrandirsi per tutta la vita.

In realtà, però, oltre al materiale che secernono loro stessi, questi animaletti sono anche noti per incorporare altri oggetti nei loro galleggianti, come palline di piume e catrame, o addirittura pezzi di altri animali.

Questi animaletti trascorrono la loro vita galleggiando nell’acqua, lasciandosi trasportare dalle correnti oceaniche e si pensa addirittura che in questi ultimi anni stiano prosperando anche grazie alla sempre crescente quantità di spazzatura che è arriva fino al mare.

Lo zaffiro di mare

Probabilmente non c’è una creatura oceanica più aliena degli zaffiri di mare.

Questi piccoli animali sono estremamente particolari, e possono passare dal brillare nel bel mezzo dell’oceano, a scomparire completamente in un secondo.

Questa capacità non è così rara nel mondo animale, e soprattutto tra i crostacei che vivono in profondità di oltre 300 metri.

In particolare, lo zaffiro di mare ha il corpo coperto di quelli che potrebbero essere paragonati a dei riflettori, che gli consentono di ricreare sul loro corpo praticamente qualsiasi tonalità di colore.

Le variazioni di colore vengono utilizzate principalmente per attirare i propri compagni e possono variare dal rosso, all’arancione, al verde, al blu.

La cosa più sorprendente, però, è che questi piccoli animaletti possono anche diventare invisibili.

creature misteriose

Chiaramente questo è un enorme vantaggio, soprattutto perché permette loro di nascondersi dai predatori.

Diciamo le cose come stanno.

In realtà non diventano davvero trasparenti, né scompaiono, anche se a un primo sguardo può sembrare proprio così.

Ciò che fanno, invece, è emettere dei colori dello spettro UV che gli occhi umani non sono in grado di percepire.

Sembra incredibile, vero?

E immagina quanti animali potrebbero esserci là fuori che esistono e che semplicemente non siamo in grado di percepire…

Creature Misteriose: Il ragno pellicano

Questa terrificante creatura sembra uscita direttamente da un film horror, ma in realtà è un tipo di ragno che si può tranquillamente trovare sul nostro pianeta.

Questa tipologia di ragno viene chiamato ragno pellicano grazie all’insolito aspetto che assume quando ripiega le zampe.

Esistono almeno 26 specie di questo ragno e vivono tutte in Africa, la maggior parte in Madagascar.

Questa specie è molto aggressiva e si nutre di altri ragni.

In particolare, il ragno pellicano usa le sue particolari chele per disturbare le ragnatele degli altri ragni, e far credere loro di essere riusciti a catturare una preda.

Quando il ragno si avvicina, il ragno pellicano lo cattura con l’estremità delle sue chele e gli inietta il suo veleno.

Successivamente, aspetta che la sua vittima sia morta e poi la divora.

Sfruttando le loro lunghe chele riescono a tenersi a debita distanza dalle loro prede.

In questo modo riducono il rischio di essere morsi e avvelenati a loro volta, il che li rende dei cacciatori veramente efficaci.

Fortunatamente, i ragni pellicani sono tutti molto piccoli e la loro lunghezza massima non supera il centimetro e mezzo.

Se fossero stati più grandi avrebbero senza dubbio fatto parte dei ragni più temuti al mondo.

Blatta con l’elemetto

Con la loro grande testa simile a un elmetto, questa blatta sembra davvero una creatura aliena, anche se in realtà è solamente una specie di scarafaggio.

blatta con l'elmetto

Questo insetto è stato scoperto per la prima volta nel 2017, in Vietnam, quando dei ricercatori stavano esplorando la grotta di Tan-Phu, che fa parte di un grande sistema reticolato di grotte laviche nel sud del paese.

Fortunatamente, è un insetto relativamente piccolo, dato che è lungo solo 3 millimetri, e possiede ali arricciate che non permettono loro di volare.

Infatti, in maniera piuttosto insolita, questa specie usa i pipistrelli per riuscire a spostarsi nel sistema di grotte in cui convivono, e si nutrono interamente di batteri e funghi.

Creature Misteriose: L’avvoltoio reale

Guardando l’avvoltoio reale è assolutamente possibile immaginarselo all’interno della giungla di un lontano pianeta alieno.

In realtà, però, questo animale non vive a migliaia di anni luce da noi, ma viene dal Sud America.

Questi animali possono crescere fino a circa 80 centimetri, e hanno un’apertura alare di oltre 2 metri.

Sono conosciuti come spazzini, perché si nutrono principalmente di carcasse che non hanno ancora cominciato a marcire, e seduti sui rami più alti degli alberi osservano i movimenti di tutti i predatori aspettando il momento più opportuno per lanciarsi nel loro attacco.

Il loro nome pare risalire ai tempi dei Maya, che notarono come tutte le altre specie di uccelli trattassero gli avvoltoi reali come fossero dei re, e credevano addirittura che fossero dei messaggeri tra gli uomini e gli dei.

Se ti interessa particolarmente il mondo animale puoi anche leggere il nostro articolo ANIMALI FEDELI: LA TOP 10 DI TOP VIDEO ITALIA

A presto!

Qual è il pesce più strano al mondo?

Il pesce più strano al mondo è il pesce fantasma che vive nell’oceano Pacifico ed ha un corpo completamente trasparente.

Qual è il verme più spaventoso al mondo?

Il verme più spaventoso al mondo è il Bobbit Worm.
I Bobbit Worm possono crescere fino a superare i 3 metri di lunghezza, e vivono nei fondali marini di tutto il mondo, nascosti sotto la sabbia.

Cos’è il porcellino di mare?

Il porcellino di mare è un tipo di creatura marina che vive nelle profondità dell’oceano, anche se sembra palesemente di provenienza aliena. Vive infatti a 5 mila metri sotto il livello del mare!

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 3 Media: 3.7]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi l'articolo

Facebook
LinkedIn
Twitter
Email
WhatsApp

Altri Articoli