Europei di calcio: I 10 momenti più scioccanti

Indice degli argomenti trattati

Ciao e benvenuti in questo nuovo articolo di Top Video Italia “Europei di calcio: I 10 momenti più scioccanti”.

Siete pronti a scoprire la classifica dei 10 momenti più scioccanti dei campionati europei di calcio?

10) Europei di calcio: Italia – Germania 2 a 1 nel 2012

Italia – Germania 2 a 1 potrebbe sembrare un risultato normale tra due delle migliori squadre europee.

La Germania però, era la grande favorita per vincere questa semifinale e invece ha ricevuto il benservito, abbandonando le speranze di vittoria a Euro 2012, per mano della nazionale Italiana.

L’Italia aveva affrontato i tempi supplementari e i rigori contro l’Inghilterra prima di arrivare in semifinale, mentre la Germania aveva avuto due giorni di riposo in più.

Ma la squadra di Prandelli, è andata in vantaggio di due reti già nel primo tempo grazie a Mario Balotelli.

I tedeschi non riuscirono a mettere a segno nient’altro che un rigore di consolazione con Mesut Özil.

Questa sconfitta ha portato l’Italia in finale con la Spagna.

9) Romania – Inghilterra 3 a 2 nel 2000.

L’Inghilterra ha un brutto ricordo di Euro 2000.

Già il girone non era dei più semplici, con Portogallo, Germania e Romania.

Dopo le prime partite, la nazionale dei tre leoni, aveva bisogno solo di un punto contro la Romania, per superare il turno.

Ma Adrian Mutu & Co, avevano altre idee e hanno preso parte ad una partita thriller da 5 goal con un rigore chiave all’89’, dopo che Phil Neville aveva commesso un fallo su Moldovan.

L’Inghilterra, dopo questa sconfitta è stata buttata fuori fuori dal torneo.

Due mesi dopo Kevin Keegan si è dimesso da manager dopo aver fallito nella loro prima qualificazione per la Coppa del Mondo 2002.

8) Europei di calcio: L’Olanda nel 2008

Gli olandesi sembravano condannati ancor prima di iniziare ad Euro 2008 e ancor di più quando sono stati sorteggiati nel gruppo della morte con i finalisti della Coppa del Mondo dei due anni precedenti, Francia e Italia.

Ma incredibilmente l’Olanda, ha ribaltato i pronostici terminando il girone con 9 punti e una differenza reti di +8.

Van Persie e Schneider hanno fatto faville in un 4-1 contro la Francia ed una vittoria per 3 a zero sull’Italia.

Gli olandesi hanno inoltre, fatto fede alla loro reputazione di patria del calcio offensivo dando la possibilità all’allenatore Marco Van Basten di dipingere l’Europa di arancione.

7) Russia – Olanda 3 a 1 nel 2008

Sfortunatamente, Van Basten, non ha potuto ripetere le sue gesta eroiche del 1988 quando l’Olanda affrontò la Russia nei quarti di finale.

I ragazzi di Putin, passarono in vantaggio con Roman Pavlyuchenko.

Seguì il pareggio di Ruud van Nistelrooy a cinque minuti dalla fine portando la partita ai tempi supplementari.

Ma, Andrei Arshavin, prese il comando della Russia segnando 2 gol e portando alla vittoria la sua squadra.

La Russia è passata in semifinale dove però è stata massacrata dalla Spagna.

6) Europei di calcio: La Turchia nel 2008

Una storia da Cenerentola a cui mancava solo un finale da favola.

La Turchia ha avuto un brillante Euro 2008 superando un gruppo che comprendeva Portogallo e Repubblica Ceca.

Ha incontrato la Croazia nei quarti e, nonostante i fuoriclasse della squadra croata, la Turchia ha vinto dopo i rigori.

I turchi hanno poi affrontato una semifinale molto combattuta contro la Germania.

La partita è stata molto equilibrata ed i tempi regolamentari si sono chiusi con il punteggio di 1 a 1.

Nei tempi supplementari purtroppo, Philipp Lahm, ha segnato un gol per la Germania mettendo fine ai sogni di gloria della Turchia.

La Turchia ha perso, ma ha perso eroicamente ed è comunque tornata a casa a testa alta.

5) La Repubblica Ceca nel 1996

Il Gruppo C a Euro 1996 sembrava già deciso.

La Germania e l’Italia si sarebbero dovute qualificare facilmente.

L’allenatore italiano Arrigo Sacchi era molto fiducioso e si aspettava una facile vittoria.

Ma aveva fatto i conti senza un giovane, Pavel Nedved, che ha letteralmente dominato quel match.

L’Italia è tornata a casa sconfitta.

La Repubblica Ceca viene ricordata anche per altre famose vittorie contro il Portogallo di Figo e la Francia di Zidane, arrivando poi in finale, persa contro la Germania.

4) Europei di calcio: Germania – Lettonia 0 a 0 nel 2004

Potrebbe essere stato solo un pareggio, ma è difficile calcolare quanto fosse scarsa la Lettonia quando ha affrontato la Germania a Euro 2004.

Con le quote più alte al torneo, ci si aspettava che la squadra baltica venisse sbriciolata dalla Germania.

I lettoni però, hanno condotto una partita tutta rinchiusa nella retroguardia per negare la vittoria alla squadra di Rudi Völler.

Per la Lettonia è stata come una vittoria visto che questo match ha dato loro l’unico punto che hanno mai preso agli europei.

La Lettonia, ha concluso in ultima posizione e la Germania è stata eliminata nella fase a Gironi.

3) La Cecoslovacchia nel 1976

La Germania Ovest, è entrata in Euro 76 con tutti i favori del pronostico.

La nazione aveva trionfato agli europei precedenti e aveva vinto la Coppa del Mondo nel 1974.

Anche se Muller si era ritirato,  Meyer e Franz Beckenbauer avrebbero dovuto condurli alla gloria, ma la Cecoslovacchia ha nettamente trionfato eliminando anche l’Olanda e sconfiggendo i tedeschi ai rigori.

Questo straordinario cammino della Cecoslovacchia, ha dato loro la prima e unica vittoria in un torneo internazionale.

2) La Danimarca nel 1992

Dopo degli ottimi risultati a metà degli anni ’80, la Danimarca sembrava aver esaurito le sue forze nel 1992, quando il ritiro dalla nazionale di Michael Laudrup ha portato al fallimento nelle qualificazioni per gli europei.

Ma nulla era ancora perduto.

La Jugoslavia fu espulsa dalla competizione dopo lo scoppio della guerra, con i danesi che hanno preso il suo posto.

Battendo la Francia nella fase a gironi e l’Olanda ai quarti con Peter Schmeichel che ha anche parato un rigore, in finale ha anche battuto Germania e contro ogni previsione, ha conquistato il trofeo.

europei-calcio-partita

1) La Grecia nel 2004

Prima di Euro 2004, la Grecia, si era qualificata solamente a 2 competizioni internazionali.

L’esperto allenatore Otto Rehhagel, ha puntato tutto su una difesa robusta per cercare di sopravvivere attraverso un gruppo di ferro con i padroni di casa Portogallo.

Affrontarono anche Spagna e Francia escendone sempre vincitori.

Hanno poi battuto la Repubblica in semifinale ed in finale, hanno affrontato nuovamente il Portogallo.

Tutta la nazione spingeva gli uomini di Luis Figo, ma l’attaccante Angelos Charisteas ha guidato la Grecia alla vittoria.

I greci sono andati a casa con la coppa dopo aver affrontato un europeo senza subire un solo gol!

In Conclusione

Quale è stata secondo voi la vittoria più bella?

Fatecelo sapere nei commenti e, se vi è piaciuto questo articolo non perdetevi gli altri qui, sul nostro blog.

A presto e forza azzurri!

PS: Seguiteci sul nostro canale YOUTUBE!

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi l'articolo

Facebook
LinkedIn
Twitter
Email
WhatsApp

Altri Articoli