Resuscitare: 9 persone che sono tornate in vita dopo la morte

Indice degli argomenti trattati

Ciao e bentornato su Top Video Italia, oggi parleremo della vita, o della morte, vabbè in ogni caso ti faremo capire che resuscitare è possibile!

Immaginiamo che un giorno stiamo piangendo un amico o la persona amata al loro funerale quando all’improvviso si svegliano…

Sembra incredibile, ma, anche se non riusciamo a crederci, in realtà è successo molte volte.

Persone che sembravano morte ma non lo erano, o persone che hanno addirittura finto la propria morte solo per vedere chi avrebbe partecipato al funerale.

Andiamo subito a vedere 9 persone che sono “resuscitate” dopo essere apparentemente morte!

Noella Rakundo

La storia di Noella Rakundo ha fatto il giro del mondo nel 2016.

Viveva in Australia, ma un giorno è dovuta tornare a casa nel Burundi per partecipare al funerale della sua matrigna.

Quello che non sapeva, era che suo marito aveva ingaggiato un sicario per farla fuori al suo arrivo.

Appena arrivata, i sicari l’hanno bloccata; ma quando hanno scoperto che era stato proprio il marito ad avere ordinato l’omicidio della moglie, l’hanno lasciata libera e sono rientrati in sede.

Hanno riferito al marito di avere portato a termine il lavoro per essere comunque pagati.

sicario

Quindi, credendo che la moglie fosse stata uccisa, ha organizzato il funerale, ma è rimasto sbalordito quando Noella lo ha affrontato al suo stesso funerale.

In seguito, il marito balordo venne condannato a cinque anni di prigione e Noella ha ricominciato una nuova vita con i suoi otto figli.

È pazzesco pensare che questa coppia era sposata da 10 anni quando il marito decise di fare uccidere la propria moglie!

Fortunatamente, i sicari stessi si sono indignati per questa cosa, altrimenti Noella avrebbe perso la vita in Burundi.

Immagina l’espressione sul viso di suo marito quando si è presentata al suo funerale.

Resuscitare: Matthew Wall

Questo evento è avvenuto a Brawning Hertfordshire in Inghilterra.

Il 2 ottobre la città si era riunita per il funerale del contadino della zona, Matthew Wall, ma, durante il funerale, uno dei portatori ha lasciato cadere la bara.

Poteva sembrare una cosa negativa, in realtà è stata una cosa grandiosa quanto successo, perché lo scossone è stato sufficiente a svegliare Matthew Wall.

Il contadino hai vissuto ancora per più di due decenni.

Il suo ritorno in vita è stata una celebrazione continua per il villaggio di Brawning.

Non si sa se stava semplicemente dormendo o se era in coma, ma i parametri vitali erano stati controllati più volte ed era stata confermata la morte.

Sentire queste vicende è terrificante e ci domandiamo quante persone potrebbero essere state sepolte vive.

Gilberto Arujo

Immaginiamo che tutta famiglia ci creda morti quando in realtà siamo vivi e vegeti.

Questo è quello che è successo nel 2012 a Gilberto Aruyo, brasiliano.

Ne era stato confermato il decesso da suo fratello dopo l’identificazione del corpo all’obitorio locale.

I suoi familiari e amici erano tutti in piedi intorno alla sua bara a piangerlo, quando Gilberto si è presentato alla porta.

autolavaggio

Si è scoperto che c’era stato uno scambio di identità.

Gilberto Arujo lavorava a Alagoyenos come lavaggista in un autolavaggio insieme ad un altro addetto e i due si somigliavano.

Questo ha causato lo scambio di persona, forse i due fratelli non si vedevano molto spesso o le ferite riportate nell’incidente hanno reso difficoltoso il riconoscimento.

In entrambi i casi, amici e parenti sono rimasti scioccati, così come lo stesso Gilberto quando ha scoperto di essere stato dato per morto.

Resuscitare: Nisiphorus Glycus

Nisiphorus Glycus era un vescovo che lavorava in una chiesa a Lesbo in Grecia.

Un giorno è stato ritrovato esanime e dichiarato morto.

Come da tradizione, il suo corpo è stato lasciato in esposizione nella chiesa di Methymne.

Ma dopo due notti è successo qualcosa di spaventoso.

Nisiphorus si è alzato e ha chiesto di sapere cosa stava succedendo.

Si è scoperto che era vivo e vegeto, ha detto che stava semplicemente facendo un lungo pisolino, ma tanti hanno pensato che poteva essere caduto in una specie di coma.

I medici locali ne avevano controllato i parametri vitali e ne avevano confermato il decesso.

Siccome la salma si trovava in questa antica chiesa, alcuni hanno creduto in un miracolo mentre altri hanno pensato che si trattasse di uno strano fenomeno medico.

Muhammad Rahan

Un giorno, Mohammed Rahan di Damasco in Siria, si trovava a in un mercato locale quando c’è stato un grande attacco aereo nelle vicinanze.

Il mercato locale fu interessato dall’esplosione.

Si diceva che Mohammed era rimasto sepolto sotto le macerie e che non ce l’aveva fatta a sopravvivere.

Era vero solo a metà.

resuscitare sotto i detriti

I suoi amici e la famiglia hanno organizzato il suo funerale e che si è svolto dopo qualche giorno nonostante il corpo non fosse stato trovato.

Proprio mentre il suo funerale stava volgendo al termine si è presentato sporco di detriti tra i capelli e la barba, con grande felicità dei parenti.

Mohammed era rimasto sepolto sotto le macerie per 36 ore ed era riuscito a liberarsi dopo che le squadre di soccorso avevano abbandonato le ricerche.

Immaginiamo l’emozione da montagne russe della moglie dal piangerlo morto a riscoprirlo vivo.

Resuscitare: Walter Williams

Il 26 febbraio 2014 Walter Williams del Mississippi è stato dichiarato morto.

Aveva 78 anni, sono state completate le pratiche burocratiche ed è stato messo in un sacco per cadaveri.

È stato poi portato a casa ma, un giorno prima del suo funerale, è successo qualcosa di strano.

Il medico legale ha notato che respirava leggermente e, poi, all’improvviso le sue gambe hanno cominciato a muoversi.

Walter era vivo.

È stato portato in ospedale ma questa rinascita, purtroppo non è durata troppo a lungo perché due settimane dopo è morto per davvero.

Il nipote ha raccontato il susseguirsi di emozioni vissute, la notizia della morte, la scoperta che era vivo, e nuovamente il decesso.

Puo’ sembrare una cosa impossibile, ma questo evento è noto come la sindrome di Lazzaro.

Mohammed Furk

Nel 2019 la famiglia di Muhammad Fur Khan era molto triste.

Stavano per seppellire il proprio caro.

Ma incredibilmente all’improvviso ha cominciato a muoversi, venne portato urgentemente in ospedale e intubato.

Il ventenne era stato coinvolto in un incidente stradale e si era gravemente ustionato

resuscitare su un letto d'ospedale

Alla sua famiglia è stato detto che era morto quando hanno smesso di pagare le ricevute dell’ospedale perché avevano finito i soldi.

Questa circostanza ha spinto ad aprire un’indagine sul sistema sanitario dello stato dell’Uttar Pradesh.

Suo fratello maggiore ha detto che la famiglia è rimasta traumatizzata dall’accaduto.

Resuscitare: Zhang Diyang

Zhang Diyang era un cinese di 66 anni.

Un giorno ha avuto l’idea di organizzare il suo funerale semplicemente per vedere quante persone si sarebbero presentate.

Era una persona singolare, non è mai stato sposato e non ha mai avuto figli.

Al funerale di Zhang sono arrivate 40 persone insieme a poi altri cento, ma incredibilmente non era ancora felice.

Venti, tra amici e parenti non si erano presentati, era incredulo al pensiero che non si erano interessati a lui.

Camille

Un giorno un uomo polacco di 25 anni aveva bevuto troppa vodka ed è svenuto.

ubriaco

I suoi amici hanno chiamato un’ambulanza, Camille è stato poi portato in ospedale ed è stato dichiarato morto.

Ma quando è stato portato all’obitorio si è scoperto che in realtà era ancora vivo.

Piuttosto che tornare a casa l’uomo ha preferito tornare al bar dove c’ erano ancora i suoi amici, e riprese a bere vodka.

In questo articolo abbiamo parlato di vita e di morte, un po’ come nell’articolo dove ti parliamo di Betelgeuse, la stella che potrebbe distruggere il mondo!

Quindi, resuscitare è possibile?

Forse si…

A presto!

TVI

Resuscitare è possibile?

Beh, a questa domanda bisognerebbe rispondere di NO, ma ci sono casi nel mondo dove sembrerebbe che le persone si siano risvegliate dopo la morte.

Cos’è la sindrome di Lazzaro?

La sindrome di Lazzaro è una rarissima condizione medica nella quale un persone si trova senza attività vitali, risultando apparentemente morto.

Esistono persone che si sono risvegliate dopo la morte?

Apparentemente si, come: Matthew Wall, Nisiphorus Glycus e Walter Williams.

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi l'articolo

Facebook
LinkedIn
Twitter
Email
WhatsApp

Altri Articoli