I 10 fatti che riguardano i fast food

Indice degli argomenti trattati

Cari amici, oggi vogliamo svelarvi “I 10 fatti che riguardano i fast food”. Benvenuti in questo nuovo articolo del blog di Top Video Italia.

Tutti noi, abbiamo mangiato, almeno una volta nella vita in un fast food, che sia Mc Donalds, Burger King o altri, e sappiamo bene che non è la cosa più salutare per noi.

Bene, ecco 10 cose che forse ancora non sapevate sui fast food!

10) Il ghiaccio è peggio dell’acqua del gabinetto

I 10 fatti che riguardano i fast food- ghiaccio

Nel 2012, uno studente della Florida, ha scoperto che il ghiaccio nei fast food, è in realtà più sporco dell’acqua del wc.

Aberrante…

Per testare la sua ipotesi, lo studente ordinò del ghiaccio e lo mise in un contenitore sterile.

Poi andò nel bagno dello stesso fast food, e prelevò un campione di acqua dal wc.

I risultati furono scioccanti!

Le analisi di laboratorio denotarono, che il ghiaccio, aveva il 70% in più di batteri rispetto all’acqua del wc!

Ma com’è possibile tutto ciò? Ebbene il motivo potrebbe essere il seguente.

I bagni vengono puliti più spesso delle macchine per il ghiaccio!

Se avete lavorato nei fast food, saprete che è estremamente difficile pulire le macchine per il ghiaccio.

Questa ricerca, ci farà sicuramente riflettere prima di prendere una bibita in un fast food! O perlomeno la prenderemo senza ghiaccio!

C’è da dire, comunque, che ovviamente non è sempre così.

9) Bevande sempre troppo zuccherate, perché?

Ecco un altro tra “I 10 fatti che riguardano i fast food”.

Non c’è niente di più rigenerante, che andare in un fast food e chiedere un’enorme bevanda gassata, per placare la sete.

Ma avete mai notato che, pur essendo molto grandi, queste bevande non placano mai del tutto la fame?

Eh si, c’è una ragione anche per quello.

Per dare alle bevande quel delizioso sapore dolce, molte catene di fast food, caricano le proprie bevande, con sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio, una sostanza che funge da sostituto dello zucchero.

Questa sostanza, comunque, ha gli stessi effetti dello zucchero.

É dimostrato infatti, che può portare ad infiammazione, obesità, diabete, malattie cardiache e cancro.

Lo sciroppo di mais, rende si la vostra bevanda più gustosa, ma danneggia anche lo smalto dei denti e non è di certo il miglior amico del vostro stomaco!

Ah, e come detto, non disseta.

Quindi, se vi sentite assetati e disidratati, l’acqua è ancora la soluzione migliore.

8) Il cibo spazzatura può essere dannoso per la vostra salute mentale

Anche se per molti il fast food è considerato come un semplice piacere della vita, mangiarci troppo spesso potrebbe avere un effetto negativo non solo sul vostro corpo ma anche sulla vostra salute mentale.

Secondo uno studio spagnolo, le persone che consumano molto cibo spazzatura, hanno il 51% di probabilità in più di cadere in depressione, rispetto a chi ha abitudini alimentari più sane.

Più hamburger, nuggets e patatine fritte le persone mangiano, più sono a rischio.

Tuttavia, secondo David Katz, mangiare spesso nei fast food, porta in generale a star male fisicamente e poi è questo che successivamente porta a problemi anche di salute mentale.

Mentre c’è un chiaro collegamento tra depressione e fast food, c’è anche la possibilità che semplicemente le persone depresse sono propense a consumare cibi in modo più celere.

Un eccessivo consumo di cibo spazzatura, è anche legato ai problemi d’ansia.

I carboidrati raffinati, contenuti negli alimenti dei fast food, fanno schizzare alle stelle il livello di zucchero nel sangue e ciò può portare ad attacchi di panico, insonnia ed ansia.

Inoltre, la mancanza di omega-3, nel cibo fritto può indurre il cervello ad imitare i sintomi dell’ansia.

Questo vuol dire che se siete inclini all’ansia o alla depressione dovreste evitare i fast food!

7) I 10 fatti che riguardano i fast food: Carne bovina di bassa qualità

Se vi siete mai sentiti in colpa dopo aver mangiato un big mac o un Whopper, questa rivelazione, potrebbe trasformarvi in vegetariani.

Mangiando un boccone di un hamburger grosso e succoso, potreste ritrovarvi a mordere ben 100 tipi di carne bovina diversi. E c’è un perchè.

Dopo che il bestiame viene macellato, i pezzi più economici vengono gettati tutti insieme per la lavorazione.

Questi tagli di carne vengono macinati, divisi in porzioni ed unti con il grasso.

Il risultato? Avete indovinato! Un hamburger da fast food, che viene poi spedito alle catene in tutto il mondo.

Viene poi cucinato e servito ai clienti, che non hanno modo di sapere da dove provenga quella carne, o quali parti specifiche stanno mettendo nello stomaco.

Il fatto più sconcertante è che questi hamburger non sono fatti solo di carne.

I ricercatori, infatti, hanno scoperto che gli hamburger dei fast food, contengono circa il 12% di carne, la metà del loro peso è costituita da acqua, e tutto il resto è composto da tipi di tessuto spesso inaspettati.

Questi tessuti includono ossa, cartilagine e materiale vegetale.

Forse se tutti i clienti sapessero davvero cosa c’è dentro i loro hamburger non li mangerebbero più.

6) I 10 fatti che riguardano i fast food: Un peso sul cervello

I 10 fatti che riguardano i fast food

Come abbiamo già detto prima, dal punto di vista fisico mangiare al fast food non è la miglior cosa da fare, ma questo cibo può avere grossi effetti sul cervello per colpa della massiccia presenza di zuccheri e grassi raffinati.

Questo rende il cibo molto gustoso, è vero, ma lo rende anche molto più dannoso.

Mangiare cibo spazzatura, può causare reazioni simili a quelle allergiche.

Può anche infiammare la bocca, pensate ad una reazione di questo tipo.

Questa si chiama neuroinfiammazione e può effettivamente causare danni considerevoli alle cellule cerebrali.

Uno studio australiano, ha dimostrato che bastano 5 giorni di cibo spazzatura, per aumentare significativamente l’infiammazione nella zona dell’ippocampo.

L’ippocampo, è essenziale per ricevere messaggi di segnalazione di pienezza dall’intestino, quindi mangiare questi cibi può creare un circolo vizioso di danni ai neuroni.

Questo tipo di danno spinge le persone a mangiare sempre di più.

Ed infine, è da menzionare il fatto che l’ippocampo è il centro della memoria del cervello.

Quindi la prossima volta che vi sentirete nervosi e avrete bisogno di mangiare… mangiate una carota! Per il vostro bene!

5) Il cibo spazzatura crea dipendenza

Ecco altri fatti di neuroscienza, per rendere questo articolo più interessante.

Il cervello, ha un sistema che ci fa attuare comportamenti che ci fanno stare bene, come ad esempio mangiare cibi gustosi.

Quando mangiamo cibo spazzatura, il circuito della ricompensa del nostro cervello si attiva rilasciando dopamina.

Quando questa sostanza chimica, viene rilasciata il nostro cervello può essere sopraffatto dal piacere dovuto a questi cibi.

Sfortunatamente, però, questo meccanismo ha delle regole ben precise, e col tempo, si avrà bisogno di una maggior quantità di cibo spazzatura per riuscire a produrre dopamina e godere degli stessi effetti (è un pò quel che capita con le droghe, eh)

Quindi, se mangerete molto cibo spazzatura, il vostro cervello andrà sempre a richiedervi tali alimenti.

Il vostro cervello, impara che questi cibi sono deliziosi e cerca in ogni modo di farveli desiderare.

Se volete imparare a resistervi, in parole povere, dovere riuscire a comandare il vostro cervello, e vi assicuriamo che non è una cosa semplice.

La corteccia prefrontale è il principale centro di controllo del vostro cervello.

Quest’area non matura prima dei 20 anni ed è per questo, che da ragazzini un pò tutti abbiamo sempre fatto qualcosa di impulsivo.

In ogni caso, adesso sapete cosa fare per riuscire a resistere a certe tentazioni!

4) The Pink Slime Conspiracy

I 10 fatti che riguardano i fast food- mc-donald

Se avete trascorso buona parte del vostro tempo su internet, probabilmente ricorderete le voci cul Mc Donalds, che mette “melma rosa” nel suo cibo.

Questa notizia risale al 2011, quando il famoso chef Jamie Oliver, mandò in onda un servizio che denunciava l’uso della cosiddetta melma rosa, composta da scarti di carne bovina macellata e trattata con idrossido di ammonio, che gli dona quella famigerata tonalità rosa.

Diciamo però, che l’idrossido di ammonio, è utilizzato per uccidere i batteri come ad esempio l’escherichia coli.

Le immagini di quel servizio hanno fatto molto disgustare i clienti del Mc, e chi può biasimarli?

Un ammasso di melma in quella che sembrava essere la cucina di un Mc donalds, non suona come uno spettacolo appetitoso.

Dopo che quel servizio è diventato virale, Mc Donalds ha cercato di dissipare quelle voci rilasciando uno spot pubblicitario sulla lavorazione dei Mc nuggets.

Questo video, è andato in onda come pubblicità durante il super bowl, ed è stato visto in diretta da milioni di telespettatori.

L’intento era, ovviamente, quello di mostrare alle persone come lavorano.

Attualmente, Mc Donalds, ha variato molte ricette dei suoi alimenti per renderle eticamente corrette anche se quella macchia è ancora presente nelle menti di molte persone.

3) Pane Elastico

I 10 fatti che riguardano i fast food

Anche se vi può sembrare che Mc Donalds sia la più grande catena di fast food, dovete sapere che Subway, è sorprendentemente il più grande fornitore di fast food al mondo.

Questa paninoteca, esiste dal 1965, ed è stata fondata da Fred DeLuca e Peter Buck. In realtà, è stato uno dei franchising in più rapida crescita della storia e nel 2019, contava oltre 40 mila sedi in oltre 100 paesi.

Visti questi numeri, adesso sembra meno sorprendente il fatto che siano la più grande catena monomarca del mondo.

Tuttavia, Subway, ha alcuni lati oscuri.

Fino a poco tempo fa, il pane usato per i panini in questo fast food, conteneva una sostanza chimica chiamata azodicarbonamide, una sostanza precedentemente usata per creare tappetini da yoga e suole di scarpe… buonissimo!

Aggiunge elasticità, che è probabilmente il motivo per il quale il pane era molto soffice.

Mentre l’azienda ha affermato che questo additivo era approvato dall’FDA e riconosciuto sicuro, non era così chiaro ai clienti.

Questo perchè, uno dei prodotti di decomposizione di questa sostanza era l’uretano, un cancerogeno riconosciuto.

Utilizzando l’azodicarbonamide, infatti, si portava anche un alto livello di uretano nel pane, che a lungo andare poteva comportare rischi significativi per la salute delle persone.

Adesso, in ogni caso, Subway, ha variato la sua ricetta, risulta infatti nuova e migliorata ed assolutamente sicura, per tutti.

2) Glicole propilenico nell’insalata? Ecco un altro tra I 10 fatti che riguardano i fast food

I 10 fatti che riguardano i fast food

Senza condimento, un’insalata, sarebbe solo un mucchio di foglie poco appetitose.

Il condimento, è probabilmente l’ingrediente principale per un’insalata.

Tuttavia, dovreste guardare attentamente la lista degli ingredienti prima di ordinare un’insalata, perché potrebbe contenere alcuni ingredienti piuttosto preoccupanti come il glicole propilenico.

Secondo il centro per la prevenzione ed il controllo delle malattie, il glicole propilenico, è una sostanza liquida sintetica, incolore ed inodore, che serve ad assorbire l’acqua e viene utilizzato per produrre poliestere o soluzioni antighiaccio e prodotti chimici.

Il glicole propilenico, si trova spesso in prodotti come shampoo deodorante, antitraspiranti, lozioni per la pelle, cosmetici, dentifricio, collutorio, crema solare, salviettine per neonati, prodotti per la cura dell’auto ed infine per condimenti per insalata e salse utilizzate nelle catene di fast food.

Anche se gli effetti collaterali possono essere preoccupanti , l’FDA lo ha riconosciuto come sicuro, ma ammette anche che è una sostanza nota per causare nefrotossicità (un effetto velenoso che riguarda i reni) ed insufficienza renale.

Confortante…

I bambini sotto i 4 anni, le donne in gravidanza e tutte le persone con disfunzioni renali sono particolarmente vulnerabili in quanto il loro organismo non riesce ad eliminare questa sostanza dal loro corpo.

Ciò è dimostrato da un recente caso di avvelenamento da glicole propilenico, successo ad un bambino di 8 mesi trattato con prodotti contro le ustioni.

I prodotti applicati per curare le sue ferite contenevano grandi quantità di glicole propilenico.

Quindi, se pensate ancora che l’insalata sia una scelta sana, ripensateci!

1) I 10 fatti che riguardano i fast food: Uova di mosca

I 10 fatti che riguardano i fast food

Nel 2017, un cliente di Wawa, ha affermato di aver trovato due vermi vivi che strisciavano in quel che stava mangiando.

Mentre Wawa ha affermato che questo era molto improbabile, in realtà non è così insolito trovare vermi nel cibo.

Anzi, è anche perfettamente legale.

Ci sono regolamenti della Food and Drug Administration degli Stati Uniti che consentono la presenza di alcuni vermi in determinati alimenti.

Roba da incubi, vero?

Per salse al pomodoro, possono essere presenti 1 larva o 30 o più uova di mosca ogni 100 grammi.

Una lattina di ciliegie in salamoia, può contenere il 5% di vermi, un succo di frutta può contenere un verme o 5 uova di mosca ogni 250 millilitri.

Per quanto riguarda invece, i servizi igienico sanitari, consentono ai robot da cucina di rilasciare nei cibi un piccolo numero di insetti.

Anche se gli agricoltori applicano insetticidi, qualche insetto potrebbe rimanere nei prodotti e procrearsi anche molto tempo dopo della raccolta.

Sul sito web dell’FDA è affermato che è economicamente poco pratico coltivare, raccogliere e lavorare i prodotti eliminando difetti non pericolosi presenti in natura.

E per difetti si intendono peli di roditore, uova di insetti, muffe, feci di animali, moscerini della frutta e, si, avete indovinato, vermi.

Fondamentalmente qualsiasi cosa disgustosa che non vorreste mai vedere dentro il vostro piatto.

Sicuramente, l’FDA, sa cosa può essere o non essere nocivo per gli esseri umani, anche se tutto ciò ci lascia un pò perplessi.

L’idea di mangiare inconsapevolmente uova di mosca durante una cena in un fast food, è sufficiente per non farci più entrare all’interno di uno di questi locali.

In Conclusione

Adesso che siamo giunti al termine di questo articolo, siamo curiosi di sapere se eravate a conoscenza di tutte queste cose.

Fatecelo sapere nei commenti!

Ricordate di visitare il nostro blog per scoprire altre cose nuove e interessanti.

Come sempre grazie per aver letto.

A presto!

PS: Non dimenticate di seguire il nostro canale YOUTUBE!

Clicca per votare questo articolo!
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi l'articolo

Facebook
LinkedIn
Twitter
Email
WhatsApp

Altri Articoli